Proteine: Concentrate, Isolate o Idrolizzate? | Approfondimenti

proteine isolate

Uno dei principali vantaggi di allenamento della forza in generale e bodybuilding in particolare, è una grande varietà di forme e modi di attività muscolare proteine isolate e le opportunità di miglioramento in diverse aree per molti anni.
Ora immaginate che in ogni della tua carriera di formazione mette in scena ragione nasce all’improvviso, si costringe a interrompere l’allenamento a tempo indeterminato. Che cosa sarebbe per una ragione – non importa: un viaggio di lavoro, riparazioni prolungate appartamenti, difficoltà finanziarie, o chiamare al servizio militare attivo.

Con il vitello muscoli sono ancora, proteine isolate:

  • I muscoli che raddrizzato gamba alla caviglia
  • I muscoli che piegare la gamba alla caviglia
  • I muscoli che trasformano il piede verso l’esterno
  • Muscoli, piegare e distendere le dita
  • Questi sono i muscoli delle gambe e glutei sono la persona. La lezione di anatomia dei fini ed è il momento di passare agli esercizi.

Bicipiti.

proteine isolateBicipiti o bicipiti si compone di due teste – lunghe e corte. Il capo lungo del bicipite proviene da tubercolo epiarticular e breve – dalle lame coracoid. Entrambe le teste delle piste bicipite lungo la spalla e polso sono attaccati sotto il gomito al raggio. Bicipite permette la mano di piegare l’articolazione della spalla e ruotare il palmo verso l’alto. In questo egli era assistito da due muscoli del braccio – spalla e brachioradiale. Muscolo della spalla o un brachiale bicipite è, si parte dal proteine isolate basso dell’omero ed è fissato alla dell’ulna. Risulta che il bicipite solleva l’osso radiale e muscoli della spalla (brachiale) – gomito. Brachioradiale muscolo inizia dal dell’omero, si trova lungo l’avambraccio e attaccato al raggio intorno al polso.

Tecnica di prestazioni.

Aspetta una traversa sulle sue mani. Gambe penzoloni liberamente lungo.
Sollevare le gambe al petto, piegando le ginocchia.
Abbassare lentamente la gamba alla posizione di partenza, senza dondolo corpo.
Dietro la barra continua aderenza normale, armi dritto, il busto perpendicolare al pavimento. Ginocchia devono essere sollevate in alto possibile – al fine di massimizzare la pompa inferiore abs. Quando le gambe si abbassano, raddrizzare completamente necessaria – per salvare lo stress nei muscoli addominali. Alzare le gambe e la ciotola, che aiuta i muscoli addominali proteine isolate inferiori a contrarsi, per quanto possibile. Se piegate le gambe più a lungo – per effettuare l’esercizio più facile.

1. Polvere di proteine ​​dal siero di latte

Forse la scelta più comune e più economica sul mercato. La proteina del siero si può trovare in qualsiasi negozio di sport per la vendita di additivi e anche in alcuni negozi di alimentari. Avendo un imponente set di vitamine e minerali, questo prodotto a base di siero di latte è diventato un prodotto post-esercizio ideale nella dieta degli atleti professionisti e degli amanti della palestra. Il siero è bene per la maggior parte: è stato dimostrato che aiuta a ripristinare il muscolo dopo l’allenamento e aumenta la forza muscolare e la dimensione se consumato entro due ore di allenamento. Ma vale la pena ricordare che la selezione di una proteina basata sul siero non è così facile come potrebbe sembrare in un primo momento.

I consumatori si confrontano regolarmente con i concetti di “idrolizzato”, “isolato”, ecc. Nella sua essenza, “idrolizzato” indica un prodotto fatto dividendo proteine ​​intere in piccoli gruppi di aminoacidi (costituenti di proteine), detti anche peptidi. Questo metodo è stato progettato per aumentare la velocità della digestione. Un altro termine – “isolato” – si riferisce al processo di purificazione quando il produttore, nel tentativo di liberarsi delle componenti costituenti del siero, ottiene la forma più pura di proteine ​​del siero di latte. Tutti questi processi suonano grandi, ma sono validi un ulteriore $ 15 o più per contenitore? Non necessariamente.

Secondo Brian Saint-Pierre, nutrizionista e nutrizionista sportivo, supplementi specializzati o metodi aggiuntivi per la trasformazione di polvere di proteine ​​non svolgono alcun ruolo in un sistema di nutrizione sportiva adeguatamente organizzato. Qualsiasi proteico di base di proteine ​​di siero di latte da un produttore rinomato contribuirà a garantire risultati eccellenti a condizione che venga osservata una dieta di alta qualità.

Quale proteine ​​è il più “pulito”?

Per quanto riguarda la cosiddetta “purezza chimica” o il grado di purificazione delle impurità, vengono isolate 3 sottoclassi di proteine: concentrati, isolati e idrolisi.

Concentrati. Prodotti di ultrafiltrazione. I concentrati vengono ottenuti eseguendo miscele di proteine ​​intere attraverso membrane speciali che mantengono fino all’85% dei composti di zavorra (carboidrati, lattosio, grassi, ecc.).

Il metodo di ultrafiltrazione è relativamente semplice e accessibile. Consente di pulire i semilavorati dalle impurità. Al tempo stesso, conservando frazioni proteiche preziose (lattoferrina, albumina, immunoglobulina), macro e microelementi. Lo svantaggio dell’ultrafiltrazione è la presenza nel prodotto finito di una quantità di lattosio e grassi, che possono causare coliche intestinali e diarrea.

Gli isolati. Prodotti ottenuti mediante scambio ionico o ultramicrofiltrazione. Contiene fino a 90% di proteine, isolate dalle impurità. Le tecnologie di scambio ionico consentono di preservare la struttura dei composti proteici. Quindi – per garantire il massimo valore biologico dei prodotti finiti.

Gli isolati hanno solo uno svantaggio – tecnologico. Regolare la loro produzione è molto più difficile che nel caso dei concentrati. Quindi – la differenza nel prezzo delle proteine.

Idrolizzati. Peptidi ottenuti per idrolisi – scissione della proteina. Gli idrolisi hanno il tasso di assimilazione più rapido: sono coinvolti nei processi di scambio di energia già da 15 minuti dopo l’ingestione proteine isolate.

Per ottenere idrolisi, sono necessari costi considerevoli. Pertanto, come componente principale delle miscele proteiche, i costruttori di nutrizione sportiva, di norma, utilizzano concentrati. Meno spesso – forme isolate e idrolizzate di proteine.

Quale proteina è meglio?

Tutto dipende dai tuoi obiettivi e obiettivi. Opzioni universali, adatte a tutti, NO. Ma ci sono soluzioni progettate per soddisfare le esigenze specifiche degli atleti. Così …

proteine isolatePrima dell’allenamento. Per il trucco delle proteine ​​nel periodo pre-allenamento possono essere utilizzate miscele proteiche, soia, uova o proteine ​​del siero di latte in forma di concentrato o isolamento. A tale scopo, il 100% Whey Gold Standard, Platinum HydroBuilder e altri prodotti sono ottimali.

Durante l’allenamento. Nella formazione, quando la necessità di amminoacidi è estremamente elevata, ha senso prendere BCAA. Oppure complessi aminoacidi con un profilo esteso. Sostituirli con proteine ​​del siero di latte idrolizzato. Ad esempio, Platinum Hydrowhey.

DOPO l’allenamento. Per chiudere le “finestre proteiche”, le proteine ​​del siero di latte sono ottimali. Sono assorbiti entro 15-20 minuti dopo la somministrazione. Riempire la carenza di aminoacidi nel corpo.

PRIMA di dormire. Per la ricezione della sera è meglio usare la caseina. Fornisce un trucco proteico prolungato per 2-3 ore. Questo è ciò di cui hai bisogno per un completo recupero dopo l’allenamento. Come prodotto “lavorativo”, è possibile utilizzare il Vader Casein 100%. Proteine isolate O 100% Casein Gold Standard. L’effetto della loro ricezione sarà notevole in una settimana.

Qual è la migliore proteina?

Naturalmente, queste sono raccomandazioni generali. Puoi scegliere la combinazione più efficace nel tuo caso, solo tu. Suggerimenti, recensioni sulla proteina – solo un suggerimento.

Speriamo che l’articolo sia utile per te. Se hai bisogno di consigli sull’assunzione di proteine ​​o desideri acquistare l’alimentazione sportiva con la consegna a domicilio, chiamateci. Saremo lieti di aiutarti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi.